Torta alla “gazzosa”

image

Non ci potevo credere quando me l’hanno detto. Poi mi hanno fatto avere la ricetta (mi scuso ma non ricordo il nome del sito), l’ho fatta e quello che vedete nelle foto è il risultato. È una torta sofficissima, un incrocio tra il pan di spagna e la torta chiffon o americana, che si può mangiare anche senza crema perché  ha una consistenza morbidissima. Grazie Barbara!

Ingredienti

  • 6 uova
  • 1 bicchiere e 1/2 di zucchero (se la si vuole meno dolce ne basta anche uno solo, il bicchiere da usare è uno da tavola)
  • 2 bicchieri di farina
  • la scorza grattugiata di 1 limone o un’arancia
  • 6 cucchiai di olio di arachidi
  • 6 cucchiai di gazzosa (va bene anche l’aranciata)
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vaniglia

Preparazione

Montare a spuma densissima uova, zucchero, vaniglia e scorza di limone (almeno per 15 minuti con le fruste elettriche, con la planetaria ne bastano 10). Continuando a mescolare aggiungere il sale, l’olio, la gazzosa e da ultima la farina setacciata. Versare in uno stampo dai bordi alti (tipo quello da budino o torta all’americana) unto d’olio e cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per 35-40 minuti. Fare la prova stecchino prima di sfornare. Cospargere di zucchero a velo quando è fredda.

Questa torta può essere servita al naturale, con della crema o panna montata o con una ganache al cioccolato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>